C’è voglia di scrivere con le lacrime e quelle per fortuna so gratis.

Il terrore di arrivare a 30 anni e pensare di non aver mai scritto un blog mi ha perseguitato per molto tempo. Generalmente i 30 sono la prima soglia limite in cui fai un reso conto della tua vita. Quindi arrivi a spegnere le candeline e in mente scorri la lista dei “più e dei meno”, delle cose fatte e non fatte. Una sorta di censimento della dignità, in base al quale dai un voto al tuo trentennio di vita.

Ricovero in ospedale +

Masturbazione di gruppo –

Sette sataniche +

Sesso non protetto +

Diarrea a scuola +

Fidanzata che si scopa il tuo amico +

Lavoro –

Famiglia –

Prima comunione +

BLOG –

Fino ad oggi.

Quando sento la parola blog immagino pagine web di ragazze quindicenni piene di foto che immortalano le loro tette soffocate da magliettine rosa aderenti o spazi virtuali dove il futuro “UtoyaBoy” proclama il suo vangelo e pubblica un video che lo ritrae intento a fabbricare bombe a mano.

Si, infatti mi so rifatto il blog con la speranza di ritrovare ‘sta gente che fino a prova contraria ti fa capire che la tua vita tanto una merda non è e che per il suicidio e pagare il canone (la differenza è meno sottile di quanto non si possa pensare) c’è sempre tempo.

Sia ben chiaro che in questo spazio vige la legge dei conigli, cioè si smerda ovunque.

E chi ha avuto un coniglio domestico questo lo sa.

Da oggi nell’immensa prateria dei blog è arrivato un altro animale. Un coniglio deforme che soffre di perdite solide intestinali e pure con la vista non sta messo tanto bene. Uno scherzo della natura, la vergogna del regno animale.

Cernoboyl is here.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...