“Però se annienti i Power Francers non è che elimini il male, semplicemente lo limiti. Perché il male è Jovanotti”

Caro Gesù Bambino,

come ogni anno ti scrivo la letterina natalizia.

Questa volta non so proprio cosa chiederti, se la resurrezione di Chavez, un buono di 70 euro per il LIDL o un attentato al palazzo dell’ONU.

Purtroppo faccio anch’io parte di quella fetta della popolazione cui non manca nulla ma che si lamenta costantemente.

Non credo di meritare regali, non sono stato bravo e ho più dubbi sulla tua esistenza che su quella dello Jeti.

Inoltre simpatizzo per Satana e ho deciso di farmi la discografia originale degli Impaled Nazaren.

Per questo motivo non chiederò un regalo per me ma per chi, al momento, è più sfortunato.

Ti chiedo di donare al signore Silvio Berlusconi un abbonamento a vita alla rivista “Mobili e Mensole. Anche tu li puoi costruire!”.  In maniera tale che possa tenersi impegnato, senza vagare a vuoto per il Parlamento alla ricerca di attenzioni e amici con cui parlare dei bei vecchi tempi trascorsi a troie.

Dopo aver visitato il camino di Arcore, fai un salto dal signor Vendola.  Si, il tizio frocio con l’orecchino (Mio nonno cit.).

L’ennesimo radical-chic che ce l’ha piantato nel culo come se nulla fosse.

In Puglia la gente muore di tumore e lui se la ride. Magari fagliene venire uno ai coglioni così  ridiamo anche noi.

Dopo, c’è Bruno che ti aspetta. Vespa.  Il reparto geriatrico italiano è sempre  pieno e florido. In Italia più invecchi, più sei utile. Magari un giorno ci faremo anche la marmellata con le merda degli anziani.

vespa

Al piccolo Bruno dona una paralisi alle mani e magari potremo passare un Natale senza un suo libro, se poi vuoi spingerti fino all’infarto, ancora meglio.

A proposito di libri. C’è il mio amico Fabio Volo che adora scrivere, pubblica tantissimi libri e sforna aforismi a quintali. Il problema è che non sappiamo che cazzo farcene di tutto questo. Fabio è un po’ egocentrico, per lui andrebbe benissimo un mese di carcere in Bielorussia. Assicurati che gli spacchino la spina dorsale.

fabiovolo21

A Luciano Ligabue regala la discografia dei Led Zeppelin, così magari potrà comprendere cosa voglia dire essere “artisti”. Poi fallo convertire all’Islam e mandalo a farsi esplodere a casa di Linus.

Non posso dimenticare Fabri Fibra, un ragazzo come pochi. Nel suo sguardo c’è la stessa intensità emotiva che trovi nei primi piani di Linea Verde sui bovini. Lui sta rovinando una generazione che già è partita con l’handicap di crescere con i film di Muccino. Fabri fa rap, interviste a Vanity Fair e impreziosisce le sue canzoni con messaggi politici alla Travaglio. Due palle. Per lui chiedo due settimane ad Harlem, in mezzo ai negri, pistole e auto incendiate.  YO!

Renzi. Se non respirasse, sarebbe una bravissima persona. Lui rappresenterà “l’opposizione” alle prossime elezioni, il che è da brividi. Il PD ha tantissime personalità che potrebbero far meglio di Renzi: il comodino di Bersani, l’appendiabiti della sede centrale di Roma o la marmitta dell’auto di Franceschini.  Renzi lo vedo benissimo ad Amsterdam mentre si scopa un trans, per poi vantarsi con gli amici di aver castigato una polacca da sballo. Dopo un mese si fa le analisi del sangue e scopre di avere l’AIDS. Che ne dici Gesù?

I Power Francers. Onestamente ho scoperto la loro esistenza non più di due ore fa. Prima li chiamavo: “quegli stronzi che suonano pompo nelle casse e che meriterebbero di essere deportarti in Mongolia a contare pecore”.  Basta. C’abbiamo Fibra, Muccino e una marea di scrittori di merda, perché affossare ancora di più la dignità con I Power Francers? Tre minchioni fuggiti da qualche villaggio in culo al Gran Sasso e che hanno trovato nell’”avanguardista” Milano, terreno fertile per le loro “creazioni”. Regala loro una serata a casa di Gaahl. Lui saprà pomparli a dovere a suon di mazze medioevali e 666 scritti col sangue.

power-francers

Però se annienti i Power Francers non è che elimini il male, semplicemente lo limiti. Perché il male è Jovanotti.

Caro Gesù bambino, come puoi tollerare un uomo che scrive canzoni che non so’ nemmeno buone per farci la sigla della pubblicità progresso contro l’aborto clandestino? Jovanotti non serve a un cazzo e questo lo deve capire, o con le buone o con le cattive. Facciamo così, seratona a casa di Gaahl: i Power Frencers aprono e poi Jovanotti prosegue. Poi arriva Gaahl e se famo du’ risate.

Andrea Diprè fino a un anno fa era il mio mito, perché a differenza di tutti i coglioni che riempiono i palinsesti, lui almeno aveva la consapevolezza di esserlo.

Poi ha cominciato a raccattare i migliori casi umani e ritardati del bel paese, un esercito d’idioti che il cui obiettivo minimo è sputtanarsi per raggiungere quattro minuti di gloria.

Così mentre Diprè fa soldoni da spendere in coca colombiana, i suoi video te li trovi postati ovunque, con ormai il falso pretesto di essere ridicoli e ironici. Ma un conto è farsi due risate su quadri di merda, un altro è ascoltare la tizia che racconta come calpesta i coglioni dei suoi clienti.

Ironico sarebbe invece un attacco di overdose di Diprè, in diretta.

Colorado Cafè. Per chi ha ancora il coraggio di guardare la TV non potrà sottrarsi all’appuntamento con i comici più divertenti della penisola. Io non posso credere che ‘sto programma vada avanti da quasi dieci anni. Non posso credere che esistano persone tanto idiote da poterlo guardare e soprattutto pisciarsi dalle risate.

Zelig faceva schifo ma Colorado è l’Anthem del ritardo mentale più profondo.

Caro Gesù bambino, vorrei che tutti i comici di Colorado ricevessero una lettera all’antrace.

Grazie per tutto quello che potrai fare,

con affetto

Il coniglio

 Ciao, vi presento Gaahl.

download (1)

Annunci

One comment

  1. OB · dicembre 16, 2013

    Manca Vasco ma per il resto ci siamo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...