“Questo fine settimana suonerà Kollegah e io andrò a vederlo con mia madre”

Lavorare con adolescenti e bambini -no, non sono un prete- vuol dire essere aggiornato sulle nuove tendenze e l’evoluzione della nostra società.

Ciò significa che ogni giorno provo quella bellissima sensazione chiamata “sentirsi vecchi”.

Mi raccontano di iOs 8, della nuova collezione autunno/inverno di H&M, dei nuovi film di Vin Diesel.

Informazioni che immagazzino quanto più velocemente possibile e riutilizzo per fare colpo sulle ventenni sbronze il venerdì sera.

-“Ehi, andiamo a casa mia che ti mostro le mie nuove Sneackers e ti sborro in faccia?”

-”Certo, volentieri!”

Vivo da un po’ di anni in Germania e ovviamente non ho ancora colto tutti gli aspetti fondamentali della cultura tedesca e le sfumature delle sue tradizioni.

Ho dato priorità a certi argomenti, piuttosto che ad altri.

Del tipo:

-Le tedesche lo prendono più volentieri prima in bocca e poi nel culo o viceversa?

-Ma se mi faccio la tessera di movimento neonazi, posso entrare gratis ai concerti blackmetal?

-E’ possibile acquistare erba buona a otto euro?

Concentrare le mie energie in questi ambiti, purtroppo, si è svelata una scelta sbagliata.

Il mondo andava avanti e io continuavo ad abbordare le matricole universitarie e a fare sondaggi nelle stazioni riguardo i prezzi di spaccio.

Finché un giorno Elias, 14 anni, viene da me e mi dice:

“Questo fine settimana suonerà Kollegah e io andrò a vederlo con mia madre.”

Lì per lì, vedendo il suo entusiasmo, gli ho augurato buon divertimento e gli ho chiesto gentilmente chi fosse questo Kollegah.

-”Ma come non lo sa? Kollegah è un rapper, il migliore. Ma che musica ascolta lei? Quella classica?”

Dopo che Elias mi ha fatto notare con molta delicatezza e tatto di non essere più un giovincello, ho deciso di informarmi su Kollegah. Di recuperare il terreno perso negli ultimi anni e concentrarmi seriamente sulla comprensione della realtà di tutti i giorni.

Ecco, son andato a casa e ho scritto su Google “Kollegah”.

Mi è apparsa questa immagine.

kollegah-tickets-08-2014

Pessimo inizio.

Come ogni ricerca che si rispetti, il passo successivo è stato quello di digitare il medesimo nome su Wikipedia, che mi ha informato sul talento artistico di questo tamarro.

Kollegah fa parte di quella generazione di rapper che davvero non hanno un cazzo da dire, se non ripetere in continuazione che scopano e hanno soldi. A ciò abbina un nuovo look, del tutto diverso dalla classica canotta dei LA Lakers e pantaloni calati a terra. Infatti si può dire che, Kollegah, per il suo abbigliamento si sia ispirato al classico ignorante della movida notturna calabrese.

Kollegah_3_stillframe

Un esemplare del genere non poteva lasciare indifferenti i giovani tedeschi, ragazzi tra i 12 e 22 anni, che non hanno esitato a farne un’icona e simbolo generazionale. Che culo.

Ma una ricerca non può dirsi conclusa senza la prova del nove. Youtube.

Ecco, ci sarebbero molte cose da dire riguardo questo video e i suoi contenuti ma sarebbe anche un oltraggio all’intelligenza spendere ulteriori parole per definire Kollegah e la sua “arte”.

Ciò che non ho detto a Elias è, che se lui a quattordici anni va con mamma’ ai concerti di zarri palestrati, io a 14 uscii con un occhio nero e una costola incrinata dal concerto dei Cannibal Corpse e mia madre la incontrai solo due ore più tardi al pronto soccorso.

Annunci

3 comments

  1. David · settembre 24, 2014

    forse volevi dire costola INCRINATA 😛

  2. Giocher · settembre 25, 2014

    Magnakraut…orribilmente sfigati since 1870…. A.C.
    Poracci, abbi pieta’.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...